Algeria

Club Medambiente Algeria

 
MEDAMBIENTE IMPEGNATA IN UNA CAMPAGNA EUROMEDITERRANEA PER LA PROMOZIONE DEI VALORI DELLA CITTADINANZA ATTIVA.

L’attività si realizzerà nella regione della Kabilye in Algeria, nel sud del Libano e in Tunisia.

PROGETTO: Promovoir l’education a la citoyenneté aupres des jeunes dans le contexte euromediterraneénne.

La Commissione Europea ha approvato definitIvamente nell’ambito del programma Euromed un progetto pilota internazionale per la promozione dei valori della cittadinanza attiva in alcune delle aree più difficili del mediterraneo.

Il progetto è coordinato dall’Associazione algerina per la promozione della cittadinanza e dei diritti dell’uomo, e si realizza in partenariato con la Federazione Mediterraneo & Ambiente, unitamente all’associazione francese Apac, all’organizzazione libanese Centro per lo sviluppo e la formazione, all’associazione tunisina per i gemellaggi con sede ad Hammamet.

La campagna di informazione sui valori della cittadinanza attiva e della partecipazione sociale sarà rivolta in particolare ai giovanii. Elemento chiave del progetto saranno delle equipe di giovani educatori che atttraverso la metodologia della “peer education” diffonderanno direttamente nel mondo giovanile i temi della cittadinanza attiva.

«L’iniziativa rientra nella nostra mission» ha sostenuto il Presidente della Federazione Mediterraneo & Ambiente Belcastro «pensiamo che anche dalla Calabria si possa dare il proprio contributo per diffondere in positivo i valori della cittadinanza e dei diritti dell’uomo. Inoltre riteniamo che anche nella nostra terra ci siano problemi simili e pertanto gli apprendimenti del progetto saranno diffusi anche nel nostro contesto.

La prima attività formativa si realizzerà nelle prossime settimane nel nord dell’Algeria e coinvolgerà venti educatori selezionati dagli enti partner. Il corso sarà diretto su incarico dell’organizzazione algerina, da Francesco Mollace, trainer internazionale e specialista nella gestione di gruppi interculturali con particolare esperienza in questo genere di attività. Il corso, si baserà sull’uso di metodologie di formazione esperenziale e di apprendimento emotivo nella gestione di iniziative di peer education. Gli appuntamenti successivi vedranno la partecipazione di volontari provenienti dalla Calabria.

Il partner algerino, L’Association Algérienne pour la Promotion de la Citoyenneté et des Droits de l’Homme, organizzazione presieduta dall’avvocato Nabil Amrouche, è una ong a carattere nazionale, autonoma e senza scopo di lucro, con sede nella regione della Kabilye.

Euromediterraneen d'action jeunesse a Wilaya de Boumerdès (Algeria)

Prog. euro mediterraneo d’azione gioventù al comune di Boumerdès in Algeria

Un nuovo slancio di cooperazione condivisa. Progetto gioventù al comune di Boumerdès. Visita internazionale di studio in Algeria. Con il sostegno della commissione europea Dal 5 al 9 marzo.

le organizzazioni consociate:

Associazione nazionale culturale e scambi dei giovani ANCEJ(ALGERIA)

Città di Marsiglia-direzione generale degli affari sociali e della solidarietà urbana(FRANCIA)

MedAmbiente Italy - associazione Civitas Solis (ITALIA)

Comune di Viroinval-piatta forma gioventù(BELGIO)

Città d’Orly-servizio politico della città(FRANCIA)

ATAV ufficio di Hammamet(TUNISIA)

CJV(MAROCCO)

L’associazione nazionale culturale e di scambio dei giovani (ANCEJ) situata nella città di Boumerdès, lavora da molti anni all’integrazione sociale e culturale dei giovani algerini e anche per la promozione dei valori quanto la tolleranza, la pace e il dialogo tra le differenti culture. La città è stata recentemente vittima di un terribile sisma,causando un grande numero di danni materiali (distruzione di una grande parte delle infrastrutture culturali e sportive) e molti morti 2274 vittime e più di 10000 feriti. L’organizzazione è di fatto impegnata in un azione di solidarietà con la popolazione e particolarmente con i giovani di questo paese per un lavoro di ricostruzione della città con differenti metodi di intervento. L’ANCEJ ha l’intenzione di lanciare un nuovo messaggio di ricostruzione che passa per un ruolo chiave della gioventù di qui,che per esempio è dello stesso passo senza luogo di incontro. Il sogno o piuttosto l’ambizione di ANCEJ è di costruire e di mettere in piedi un centro pilota per la gioventù nel quale sarà integrato un centro di accoglienza e di pernottamento per gli scambi dei giovani nel quadro dei progetti euro mediterranei. Un centro pilota simbolo di un nuovo slancio di collaborazione e di cooperazione condiviso nel bacino del mediterraneo. Per lanciare questo progetto e per renderlo realizzabile l’associazione organizza un primo incontro con le organizzazioni di differenti paesi del mediterraneo, che potranno aiutarci nella messa in piedi di questa iniziativa, eventualmente approfondire questa idea e per renderla realizzabile e vedere in quale misura sarà possibile creare una rete internazionale che contribuirà alla costruzione di questo centro a Boumerdès. La visita di studio è stata esaminata come prospettiva di dare la possibilità alle organizzazioni consociate di lavorare e di collaborare con il nostro collaboratore locale per lo sviluppo delle nuove attività nel quadro del programma euromed.

PROGRAMMA:

Accoglienza all’aeroporto di Algeri

Benvenuto e presentazione dei partecipanti

Dinamica di integrazione tra i partecipanti(giochi interculturali)

Presentazione del programma

Prima visita dei differenti luoghi della regione

Ricevimento e benvenuto con le autorità locali

Presentazione delle organizzazioni

Dibattito sulla cooperazione condivisa nel quadro euro mediterraneo

Incontro con le organizzazioni culturali di Boumerdès

Serata tipica algerina

Incontro con le associazioni della donna algerina

Laboratorio tematico:la mobilità dei giovani nel mediterraneo: le sue difficoltà

Valutazione intermediaria del progetto

Serata interculturale

Dinamica del gruppo

Presentazione del programma euro mediterraneo d’azione giovanile

Dinamica del gruppo sull’idea di costruzione di un centro pilota per la gioventù a Boumerdès

Dibattito sulla cooperazione intorno a questo progetto tra i partecipanti

Laboratorio: la creazione di una rete tra le organizzazioni partecipanti

Serata interculturale

Chiusura del progetto:sintesi e prospettive

Valutazione finale

L’incaricato del progetto:

LOUNES TAHANOUTI- tel. Cellulare :00213-61650667-tel. Fax 00213-888686- E.mail:acej-int@yahoo.fr

 

 
 
 

Repubblica popolare democratica d'Algeria
Al-Jumhuriya al-Jaza'iriya ad-dimuqratiya ash-sha'biya
 
Superficie: 2.381.741 Km²
Abitanti: 31.736.000 (stime 2001)
Densità: 13 ab/Km²

Forma di governo: Repubblica
Capitale: Algeri (1.600.000 ab., 3.705.000 aggl. urbano)
Altre città: Orano 600.000 ab., Costantina 490.000 ab.
Gruppi etnici: Arabi e Berberi arabizzati 82%, Berberi (Mauri) 17%, Europei 1%
Paesi confinanti: Marocco a NORD-OVEST, Mauritania e Mali a SUD-OVEST, Niger a SUD, Libia e Tunisia ad EST

Monti principali: Tahat 2918 m
Fiumi principali: Chelif 725 Km
Laghi principali: Chott Melrhir, Sebkha Mekerrhane, Sebkha Azzel-Matti, Chott Merouane, Chott Ech Chergui, Chott el Hodna
Isole principali: -
Clima: Mediterraneo - arido

Lingua: Arabo (ufficiale), Francese, dialetti Berberi
Religione: Musulmana sunnita
Moneta: Dinaro algerino
 
 

 
MEDAMBIENTE IMPEGNATA IN UNA CAMPAGNA EUROMEDITERRANEA IN ALGERIA PER LA PROMOZIONE DEI VALORI DELLA CITTADINANZA ATTIVA.

L’attività si realizzerà in Algeria, in Libano e in Tunisia.

PROGETTO: Promovoir l’education a la citoyenneté euromediterraneénne.

Iniziativa sostenuta dalla Commissione Europea

La Commissione Europea ha approvato definitIvamente nell’ambito del programma Euromed un progetto pilota internazionale per la promozione dei valori della cittadinanza attiva in alcune delle aree più difficili del mediterraneo.

Il progetto è coordinato dall’Associazione Algerina “Cittadinanza e dei diritti dell’uomo”, e si realizza in partenariato con la Federazione Mediterraneo & Ambiente, unitamente all’associazione francese Apac, all’organizzazione libanese Centro per lo sviluppo e la formazione, all’associazione tunisina per i gemellaggi con sede ad Hammamet.

La campagna di informazione sui valori della cittadinanza attiva e della partecipazione sociale sarà rivolta in particolare ai giovani. Elemento chiave del progetto saranno delle equipe di giovani educatori che attraverso la metodologia della “peer education” diffonderanno direttamente nel mondo giovanile i temi della cittadinanza attiva.

«L’iniziativa rientra nella nostra mission» ha sostenuto il Presidente della Federazione Mediterraneo & Ambiente Belcastro «pensiamo che anche MedAmbiente Italy possa dare il proprio contributo per diffondere in positivo i valori della cittadinanza e dei diritti dell’uomo.

Inoltre riteniamo che anche nella nostra terra ci siano problemi simili e pertanto gli apprendimenti del progetto saranno diffusi anche nel nostro contesto.

La prima attività formativa si realizzerà nelle prossime settimane in Algeria e coinvolgerà venti educatori selezionati dagli enti partner. Il corso sarà diretto su incarico dell’organizzazione algerina, da Francesco Mollace, trainer internazionale e specialista nella gestione di gruppi interculturali con particolare esperienza in questo genere di attività. Il corso, si baserà sull’uso di metodologie di formazione esperenziale e di apprendimento emotivo nella gestione di iniziative.

Il partner algerino, L’Association Algérienne, organizzazione presieduta dall’avvocato Nabil Amrouche, è una ong a carattere nazionale, autonoma e senza scopo di lucro, con sede nella regione della Kabilye.

 

MedAmbiente - International Security Forum 2018 a Vicenza, sviluppo economico e sicurezza europea: tra radicalismi e nuova guerra fredda

International Security Forum 2018 concentrerà la propria attenzione sull'analisi di uno spazio complesso che oramai chiamiamo Eurasia, che contiene in sé enormi potenzialità di sviluppo ma anche focolai di conflitto che fanno pensare ad una nuova Guerra Fredda.