Tirocini formativi

 

Tirocini Formativi - Work Experience
Le iniziateve di apprendimento nel settore agricoltura biolocica - risorse naturali selvicolturea a curao di Medambiente dei progetti annuali di work experience in collaborazione con le cooperative sociali "Un salto nella luce" e "Mistya"

Parte degli obiettivi generali dei progetti sono: promuovere, attraverso il lavoro e la formazione, il rispetto per la dignità intrinseca, l’autonomia individuale, compresa la libertà di compiere proprie scelte e l’indipendenza delle persone; garantire il pieno rispetto della dignità umana e i diritti di libertà e di autonomia di soggetti in misura penale pregressa o attuale e promuovere l’inserimento, gli strumenti e le relazioni interpersonali sui luoghi quotidiani di lavoro e di relazione; realizzare la partecipazione dei soggetti in misura penale pregressa o attuale alla vita della collettività, nonché la realizzazione dei diritti civili, politici e patrimoniali; perseguire il recupero funzionale e sociale dei soggetti in misura penale pregressa o attuale, prevenendo la ricaduta nei circuiti dell’illegalità e del crimine.

Gli obiettivi saranno inseriti nel macroprogetto che si propone di salvaguardare le molteplici funzioni dalle foreste della nostra terra calabrese e avviare il programma esperienziale di agricoltura biologica di Medambiente attraverso una didattica creativa ed inclusiva con lezioni e percorsi didattici innovativi.

La capacità professionale delle maestranze operanti in bosco è di fondamentale importanza, esse devono assicurare la corretta esecuzione degli interventi di selvicoltura, la scienza che studia l'impianto, la coltivazione e l'utilizzazione dei boschi. Selvicoltura in senso stretto significa tutto quell'insieme di interventi che vanno dai tagli di rinnovazione ai tagli intercalari i quali permettono la coltivazione del bosco garantendo la sua rinnovabilità.

Tra le attività svolte dalla direzione di Medambiente particolare rilievo assume, quella dell’ apprendimento e della formazione condotta dagli istruttori e da esperti della Direzione e dedicata all’uso delle attrezzature utilizzate nel lavoro in bosco e nella manutenzione del territorio in agricoltura. I tirocinanti, nell’arco di un anno, conseguiranno un apprendimento formativo e di abilitazione attraverso un percorso organizzato dalla sede di Medambiente in sinergia con le cooperative sociali “Un salto nella luce” e Mistya” ed esperti del settore.

 

Articolati in varie lezioni e successivi momenti dedicati alla tecniche di lavoro e alle metodologie didattiche, i corsi organizzati dalla sede di Medambiante, sono rivolti in primo luogo ai tirocinanti selezionati dall'ufficio UEPE del Ministero della Giustizia, ai volontari di "Medambiente" e delle cooperative sociali "Un salto nella luce" e "Mistya" ma anche a maestranze appartenenti ad altre strutture di volontariato.

 

Il Presidente  di Mediterraneo & Ambiente - Giuseppe Nunziato Belcastro
Presidente Coop. Mistya - Carmela Santo

Presidente Coop. Un salto nella luce - Andrea Vaccaluzzo
Tutor Assistente Sociale Dott.ssa Antonietta Dominello

Tutor Dirig. MedAmbiente Dott. Salvatore Murace
Tutor Dott.ssa Daniela Dattilo “Laurea in Psicologia”
Tutor Dott.ssa Giuseppina Grenci “Dirig Coop. Sociale
Tutor Dott.ssa Cristina Ferreri “Laurea in Servizio sociale”
Tutor Pres. Regionale MedAmbiente - Signor Ivan Leotta

Tutor Vice Pres. Naz. MedAmbiente Geologo - Antonio Romeo

 

Tirocinanti

Luca B.; Raffaele A.; Marcello M.; Francesco N.; Rocco G.; Giuseppe M.; Vincenzo D.; Roberto D.; Giuseppe R.; Michele B; Giuseppe R.; Michele B.; Antonino P.; Francesco S. ; Murizio F.; Damiano M.; Giuseppe A.;

I corsi hanno alcune caratteristiche fondamentali comuni: il loro svolgimento avviene presso i territori delle sedi di Medambiente e delle cooperative, nel bosco o sul territorio, vale a dire nell’ambiente nel quale gli operatori dovranno mettere in pratica quanto appreso; la parte teorica è funzionale a quella pratica, che è sempre prevalente; contenuti fondamentali sono le tecniche di lavoro, l’ergonomia, le norme e gli accorgimenti per lavorare in sicurezza, la descrizione e il corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. .

Nel corso di apprendimento (A) Area Agricoltura i partecipanti impareranno a:

  1. Cotivazioone degli ortaggi: Contenere le popolazioni degli organismi dannosi utilizzando l'attività dei loro nemici naturali, usale la paglia per proteggere il terreno e tenere sotto controllo le infestanti, produrre autonomamente le sementi, conoscere meglio le infestatni per contenerle ne modo più efficace, fertilizzare il terreno con la tecnica del sovescio, se manca il letame.
  2. Coltivazione dei fruttiferi: Distinguere una larva di coccinella da una di crisopa, eseguire un monitoraggio, scegliere il tipo di atomizzatore giusto per eseguire i trettamenti antiparassitari, comprendere l'importanza dell'inerbimento degli interfilari e come fare a gestirlo.
  3. Valorizzazione delle produzione: Programmare le semine per avere più prodotti possibile a disposizione, creare un ambiente per conservare i prodotti raccolti e scegliere le iniziative giuste per promuovere la vendita di frutti prodotti dall'agricoltura biologica.

Nel corso di apprendimento (B) risorse naturali e selvicultura impareranno a:
Articolato in varie settimane, il corso formerà i partecipanti all’utilizzo della motosega e allo svolgimento delle varie fasi tipiche di un’utilizzazione forestale, come l’abbattimento delle piante, l’allestimento del legname e della ramaglia, il concentramento, l’esbosco e l’accatastamento del legname. Vengono affrontate, inoltre, le diverse tecniche di abbattimento in funzione della difficoltà e della casistica, la manutenzione e l’affilatura della motosega, la risalita piante.

  1. Uso della motosega: Gli allievi vengono addestrati all'uso della motosefa, alla manutenzione e affilatura e all'esucuzione di abbattimenti. Il corso e destinato a personale che salturiamente si trova ad eseguire l'abbattimento di piante e può presentare alcune varianti funzionali alle esigenze specifiche dell'ambioto lavorativo, dei partecipanti.
  2. Uso del trattore: Si tratta di un corso durante il quale operatori già formati alla mansione vengono addestrati all'uso dei trattori una parte del programma prevede anche nozioni di organizzazione e la manutenzione del trattore.
  3. Abbattimenti in condizioni difficile e risalta piante: Corso dedicato in modo specifivo all'esecuzione di abbattimenti di particolare difficoltà (Piante fortemente inclinate, spazzi ridotti a disposizione) e alle tecniche di risalita delle piante.
  4. Corso per uso del decespugliatore: Durante una giornata di formazione, gli allievi sono addestrati all'uso del decespugliatore, alla scelta e al montaggio del dispositivo di taglio appropriato e alla manutenzione dell'attrezzature.

Programma B/1.

Dispositivi di sicurezza della motosega; La catena-costituzione funzionamento, affilatura; Carburazione di base; Manutenzione ordinaria e saltuaria; Utilizzo della motosega in arboricoltura; Dispositivi di protezione individuale (DPI); Valutazione delle piante; Le forze di compressione di tensione; Proporzione dei tagli; Depezzatura, sramatura; Utilizo in pianta; Tagli particolari; Attrezzi forestali; Cunei, leve, giratronchi.

Programma B/2.
Conoscere e trattare l'albero: Conoscere e trattare l'abero; Potatura degli alberi ornamentali; Conoscere e trattare l'albero; Le conifere; Corso tree climbing; L'utilizzo della motosega in arboricoltura; Abbattimenti controllati; La potatura dell'olivo; Lavori in sospensione in siti naturali e artificiali.

Nel corso di apprendimento (C) area l'arte dell'imbiachino i partecipanti impareranno a:
Programma C.

  1. Il tirocinante nel corso svolge: Un periodo di apprendistato e un corso specifoco di Medambiente con esperti per iniziare a svolgere tutti i lavori di imbiacatura all'interno e all'estereno di edifici ed applicare carta da parati e sulle pareti.
  2. Le attività di formazione per tirocinanti sono: Imbiancatura di interni, approntare le superfici da dipingere (picchiettare il vecchio intonaco per verificare la capacita di tenuta, grattare l'intonaco a mano o con smerigliattrice elettrica, riempire con stucco fori, fessure e screpolature della parete) preparare e mescolare vernici, dipingere le pareti in più mani utilizzando pennelli, rulli o pistole a spruzzo. Nel caso di imbiancatura di esterni le attività sono le stesse ma e necessario montare ponteggi e togliere e ripristinare tutto l'intoncao.
  3. Le lezioni di volgono: Prevalentemente all'interno e all'esterno di edifici degli enti coinvolti nel progetto e di plessi scolastici e enti partnet della provincia di Reggio Calabri, Si può essere esposti alle intemperie, a rumore a sostanze chimiche e lavorare ad altezza elevata da terra.
  4. Gli strummenti e le apparecchiature utilizzate: Scale, ponteggi, raschietti, rulli, pennelli, pistole a spruzzo.
  5. I requisiti dei tirocinanti imbianchini: Buona manualità, agiltà, buon equilibrio, senzo estetico, buona vista, buona forma fisica.

Durata dei cosi 12 mesi - 35 ore (5 giorni - 6 ore al giorno).

 

Orario dalle 08,00 / 14,00 oppure dalle 14,00 alle 20

 

Numero 15 Allievi/Tirocinanti
Giuseppe R., Giovanni B., Michele Luca B., Antonio P., Roberto D., Rocco G., Francesco S., Raffaele A., Vincenzo D., Francesco N., Marcello M., Giuseppe M., Giuseppe A., Nino A., Francesco L., GabrieleA A., .

 

15 Tutor/Assistenti

Ivan L., Catia F., Caterina V., Nicodemo M. B., Antonio R., Maria C. R., Salvatore M., Monica B., Francesca C., Antonio B., Natale B., Rita B., Francesco. L., Giuseppe N.B., Vincenzo P. .

Assistenti Sociali/Psicologi

Giuseppina Grenci, Mari Rosa Cristiba Ferreri, Antonietta Dominello, Daniela Dattilo.

Soggetti Attuatori e responsabili:
Federazione Inter. "Mediterraneo & Ambiente" - Presidente Giuseppe Nunz. Belcastro, Cooperativa Sociale "Un salto nella luce" - Presidente Andrea Vaccaluzzo, Cooperativa Sociale - "Mistya" Presidente Carmela Santo.

Sede di coordinamento:
Federazione Internazionale "Mediterraneo & Ambiente" Maria di Gioiosa Jonica RC.

Sede di attuazione:
Club Medambiente di Marina di Gioiosa J, Mammola, San Giovanni di Gerace e Bivongi;
Cooperativa Sociale "Un salto nella luce" Sede di Siderno e Caulonia;
Cooperativa Sociale "Mistya" Sede di Gioiosa Joninca e Locri