MedAmbiente - Campagna di Educazione Ambientale "Puliamo i Boschi"

MedAmbiente - Campagna di Educazione Ambientale "Puliamo i Boschi"
Una volta raccolte, le cartucce dei cacciatori diverranno un'opera d'arte, grazie alla preziosa collaborazione del Liceo Artistico Pitagora di Siderno e dell’Ist, Tec. Industriale “Maiorana” di Roccella Jonica, il metallo verrà fuso e colato in uno stampo per la realizzazione di una scultura in bassorilievo rappresentante il ghiro, specie fortemente predata dai bracconieri locali. La parte plastica delle cartucce verrà invece impiegata per riempire un’opera artistica in rete metallica.

Noi non possiamo fare tutto ma tutti possono fare qualcosa.

Natale Amato - Responsabile Regionale (MedAmbiente/AsproTrek)

Giuseppe Nunziato Belcastro - Presidente Nazionale
(Fed. Internazionale "Mediterraneo & Ambiente" - MedAmbiente)

“Puliamo i boschi dalle cartucce”. 
Obiettivo della Campagna di Educazione Ambientale sarà quello- attraverso la conoscenza del territorio e quindi la consapevolezza delle sue bellezze- di ripulire i boschi dai rifiuti che i frequentatori della montagna abbandonano in maniera sconsiderata, ovvero si darà particolare enfasi alla bonifica delle cartucce lasciate per terra da quei cacciatori poco sensibili a tale problematica. 

Con l’auspicio che tale iniziativa possa sensibilizzare le associazioni di categoria, ispirandole a compiere questa e altre iniziative finalizzate alla tutela dei boschi, troppo spesso martoriati da profondi gesti d’inciviltà, quali l’abbandono di rifiuti speciali pericolosi e non, ingombranti, gli incendi, il bracconaggio, il consumo del suolo e il taglio non autorizzato degli alberi.

In seguito alla bonifica dei boschi dalle cartucce che verranno raccolte, si passerà alla seconda fase del progetto “Puliamo i boschi” che consta nella separazione - presso il laboratorio allestito da volontari nella sede di Marina di Gioiosa Ionica di MedAmbiente - della componente plastica da quella metallica della cartuccia. 

Successivamente, grazie alla preziosa collaborazione del Liceo Artistico Pitagora di Siderno e dell’Istituto Tecnico Industriale “Maiorana” di Roccella Jonica, il metallo verrà fuso e colato in uno stampo per la realizzazione di una scultura in bassorilievo rappresentante il ghiro, specie fortemente predata dai bracconieri locali. La parte plastica delle cartucce verrà invece impiegata per riempire un’opera artistica in rete metallica.

Photogallery: 
Club in Italia: