Educazione Ambientale

Laboratori per bambini e ragazzi al Centro Educazione Ambientale di MedAmbiente
Il Centro di Educazione Ambientale  di MedAmbiente a Marina di Gioiosa Jonica propone i nuovi laboratori creativi del programma “AMBIENTE & SCUOLA IL PROGETTO PER UN’ ALLEANZA NECESSARIA NEL MEDITERRANEO” .
 “Il Centro di educazione ambientale è un luogo privilegiato per sviluppare una nuova cultura dell’ambiente e della sostenibilità che si fonda su competenze strutturate e comportamenti consapevoli – spiega il Presidente di MedAmbiente Giuseppe Nunziato Belcastro – Si pone come un punto di riferimento per promuovere iniziative rivolte non solo agli adulti ma anche ai più piccoli, come in questo caso, tese a sensibilizzare sull’importanza dello sviluppo sostenibile e della tutela ambientale nella vita di ogni giorno”.
La partecipazione al laboratorio in sede è gratuita.
E’ possibile prenotarsi via e-mail all’indirizzo: segreteria@medambiente.it (indicando nome, cognome, età e recapito telefonico) o telefonando a MedAmbiente (0964-416234). In caso di rinuncia è gradita la comunicazione.
Programmi di Educazione Ambientale e Sociali MedAmbiente
 
AMBIENTE & SCUOLA IL PROGETTO PER UN’ ALLEANZA NECESSARIA NEL MEDITERRANEO

I volontari di MedAmbiente credono fortemente nella sensibilizzazione e nell’educazione ambientale come importante passo verso l’acquisizione di una conoscenza e di una consapevolezza ecologica.
Uno dei compiti fondamentali della Federazione Internazionale Mediterraneo & Ambiente è infatti quello di divulgare le conoscenze maturate al più alto livello scientifico ed informare e sensibilizzare i giovani, in modo che ciascun individuo sia in grado di compiere scelte mature e responsabili. La scuola, in questo, è un potente alleato. Speriamo che l’alleanza, fruttuosa in questi anni, possa continuare a lungo.
Speciale per la scuola
Il mondo della scuola è il tramite ideale per diffondere tra i giovani una nuova sensibilità e un informazione corretta su tutte le problematiche ambientali. Per questo i dirigenti di MedAmbiente hanno elaborato un programma di iniziative che affrontano alcuni tra i temi più importanti: dalla deforestazione all’inquinamento, dall’alimentazione all’emergenza rifiuti e iniziative di educazione ambientale che si rivolgono direttamente agli studenti e che sono progettate tenendo conto del contesto comunicativo, dell’età e del livello cognitivo dei ragazzi, privilegiando di volta in volta la sensibilizzazione e il coinvolgimento emotivo, l’esposizione logica e razionale dei contenuti oppure anche gli aspetti ludici e ricreativi. I corsi di formazione per gli insegnanti si pongono alcuni obiettivi fondamentali:

  1. fornire agli insegnanti strumenti conoscitivi e metodologici sufficienti a progettare, programmare e gestire autonomamente iniziative d’Educazione Ambientale nelle classi ad essi affidate;
  2. diffondere informazioni altrimenti non reperibili su aspetti qualificanti del rapporto ambiente società, con particolare riferimento al mondo del lavoro;
  3. promuovere la conoscenza e l’uso di forme di comunicazione orientate alla didattica ambientale particolarmente efficaci e innovative. Le diverse attività sono ideate a cura del Comitato Tecnico Scientifico della Federazione

Mediterraneo & Ambiente e condotte da esperti nei vari settori d’intervento (scienze naturali, scienze forestali, scienze marine, scienze alimentari, biologi, geologi, chimici, dietisti, micologi, archeologi, .ora, fauna, risorse faunistiche, aree protette, botanici, architetti, agronomi, ingegneri, sociologi, economisti, ecc.) che utilizzano materiali didattici appositamente predisposti.
Educazione ambientale
Le iniziative d’educazione ambientale si rivolgono di volta in volta agli alunni delle scuole materne e delle scuole elementari e agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori e sono concepite per contenuti e metodi d’insegnamento in modo da corrispondere alle diverse esigenze educative dei ragazzi coinvolti. Al di là degli obiettivi specifici di ciascun corso, la finalità generale è quella di promuovere un nuovo atteggiamento culturale in cui le problematiche ambientali non siano sentite soltanto come una emergenza da risolvere con interventi settoriali, ma siano percepite nella loro complessità strutturale come elementi fondati da valutare preventivamente ogniqualvolta siano in discussione scelte che possono influire sulla qualità della vita e sulla qualità dell’ambiente attuali e future.
Le iniziative sono dunque caratterizzate da un approccio “sistemico”, vale a dire dalla volontà di leggere le relazioni tra le cose di laboratorio anche utilizzando concetti propri della scienza ecologica in senso stretto, ma estendendone la validità in ambiti disciplinari diversi. L’interdisciplinarità è infatti un altro elemento qualificante dei percorsi didattici proposti che tendono a ricostruire ciascun fenomeno preso in esame utilizzando tutti i possibili contributi utili a restituirne la vitale complessità: Scienze naturali e scienze sociali, storia, geografia, economia, letteratura e arte collaborano alla formazione di una visione diacronica e complessiva delle questioni ambientali. Se il compito specifico della scuola resta quello del sapere, questo sapere non può però limitarsi ad una conoscenza “ fotografica” della realtà, ma deve perseguire e, laddove possibile, indicare gli strumenti per trasformarla. Nelle attività di educazione ambientale proposte da MedAmbiente gli scopi conoscitivi si associano all’obiettivo pratico di promuovere atteggiamenti e di conseguenza comportamenti responsabili e consapevoli. Centrale in tal senso è il rapporto con il territorio, verso il quale è necessario che ciascun individuo sia portato a costruire un nuovo senso d’appartenenza.
A tale scopo una parte rilevante degli interventi didattici presentati sono orientati alla conoscenza, alla valorizzazione e alla tutela dell’ambiente in cui gli studenti si trovano quotidianamente a vivere e di cui vengono evidenziati gli aspetti naturalistici, storici, artistici, socio-economici e culturali. Non si tratta solo di leggere le relazioni tra le cose anche utilizzando concetti propri della scienza ecologica in senso stretto (risorsa, limite, equilibrio dinamico), ma estendendone la portata e verificandone la validità in ambiti disciplinari diversificati. La Federazione Mediterraneo & Ambiente “MedAmbiente”, svolge, da tempo in Calabria e nel Mediterraneo, attività d’educazione e didattica ambientale, riscuotendo notevole interesse e partecipazione da parte di numerosissimi docenti, studenti ed istituti scolastici. La stessa Associazione ha ritenuto opportuno provvedere alla creazione di una struttura unica regionale di coordinamento di tali attività e per la preparazione di materiali ed ausili didattici.
E’ stata costituita la S.P.E.A.M. Scuola Permanente d’Educazione Ambientale Mediterranea con sede Centrale a Marina di Gioiosa Jonica R.C.

Per ottenere i pacchetti:
Occorre che almeno due classi aderiscano al progetto interessato.
 
I progetti

PROGETTO “RIFIUTI”

E’ rivolto ai discenti ed è cosi articolato:
Classificazione dei rifiuti, raccolta differenziata, smaltimento. Piano di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata di carta, cartone, vetro, alluminio, plastica, ecc. Smaltimento dei rifiuti: discariche e controllo delle stesse, boni.ca delle aree interessate e loro recupero, inceneritori.
Il pacchetto didattico comprende:

  1. Un incontro dibattito con audiovisivi con i nostri esperti (secondo il numero dei discenti)
  2. Schede informative, sui rifiuti, per ogni discente.
  3. Schede d’approfondimento per ogni discente.
  4. Analisi identificativa agenti inquinanti, eseguita a scuola, da un esperto.
  5. Gioco dell’Oca per ogni aderente
  6. analisi dell’acqua del plesso scolastico con esperti di laboratorio.

PROGETTO INTERNAZIONALE “AMARE L’AMAZZONIA”
Il progetto di sensibilizzazione sull’Amazzonia e tutela del patrimonio boschivo mondiale. L’adesione al progetto internazionale consentirà agli alunni ed alla scuola, di partecipare alla campagna Amare l’Amazzonia, e di vivere una giornata per la difesa delle tribù dell’Amazzonia e del loro Territorio. Il pacchetto didattico comprende:
a)schede di verifica per ogni discente
c)mostra “Amare l’Amazzonia”
d) l’analisi dell’acqua del plesso scolastico con esperti di laboratorio.

PROGETTO “INQUINAMENTO E ALIMENTAZIONE”
Il progetto intende focalizzare e prevenire gli effetti dei vari tipi d’inquinamento sui cibi, e sulla nostra salute. Il progetto è cosi articolato: nozioni per una corretta alimentazione, agenti inquinanti per i cibi, nozioni sui principali additivi per alimenti (conservanti, coloranti, ecc.) effetti dell’inquinamento sulla salute, prevenzione.
Il pacchetto didattico comprende:
a)Un incontro dibattito con audiovisivi con i nostri esperti
b)Schede informative, sull’alimentazione, per ogni discente.
c)Schede d’approfondimento per ogni discente.
d)Analisi alimentare, eseguita a scuola da un nostro esperto.
f) analisi dell’acqua del plesso scolastico con esperti di laboratorio

PROGETTO SPERIMENTALE “VAI FARFALLA”
Lo sviluppo e la crescita delle farfalle quali indicatori biologici è la base del progetto “VAI FARFALLA”, il quale permetterà ai discenti, altresì, l’osservazione diretta del ciclo biologico della Farfalla del baco da seta: schiusa delle uova, sviluppo e crescita del bruco, formazione del bozzolo, nascita della farfalla. L’adesione al progetto sperimentale consentirà agli alunni ed alla scuola, di partecipare alla campagna per la difesa delle farfalle e dei loro ambienti naturali.
Il pacchetto didattico comprende:

  1. 100 uova del baco da seta, specie Bombix Mori
  2. 10 piantine di gelso
  3. 1 copia del manuale “ Il bel giardino di vai farfalla”
  4. 1 copia del manuale “ Alleviamo insieme le farfalle”
  5. 1 tessera per ogni discente, “Vai Farfalla”
  6. 1 analisi dell’acqua del plesso scolastico con esperti di laboratorio.

PER INFORMAZIONI:
Federazione Internazionale “Mediterraneo & Ambiente”
 Sede di Coordinamento MedAmbiente” segreteria@medambiente.it